Nessuno è come te

sábado, 25 de febrero de 2012

Qual è il prezzo dell'acqua?



Qual è il prezzo dell'acqua?

Nulla - per la grande estrazione transnazionale diffuso in tutto il territorio del Perù di oggi.
Nulla - in quanto questi mineraria pagare nulla allo Stato la cui ricchezza sfacciata saccheggiato .. Conga - Newmont Mining Corporation, Barrick - Misquichilca SA, Tingo Maria - Gold Mine Holding SAC e molti altri ..
Nulla - nonostante la scomparsa dei laghi, montagne, flora e fauna uniche!
E ancora una volta chiedo: Qual è il prezzo dell'acqua?
Infatti l'acqua ha un prezzo diverso dipende dal paese e la regione in cui si vive .. Ad esempio:
A Hurlingham, Provincia di Buenos Aires non hanno acqua corrente - deve pagare un serbatoio di accumulo dell'acqua da 10 litri e pagare $ 2 e un quarto.
Il problema acqua nel capitale del Perù è quello di avere l'acqua solo quelli con redditi alti a Lima per i voli più economici costa circa $ 80 o 150 soles al mese e Maranga è di circa 100 dollari al mese per l'acqua.
L'acqua è a buon mercato per i ricchi e molto costoso per i poveri ..



E ancora una volta chiedo: Qual è il prezzo dell'acqua?
Qui, nella regione andina, ma senza acqua corrente in modo che i laghi e fiumi appartengono a tutti! o libero?
E 'davvero gratuito?
Compagnie minerarie transnazionali privare l'acqua e poi reinvestiti nelle stagni ma già contaminato di mercurio, cianuro ed altre sostanze chimiche nocive per la salute umana ..
Pensi acqua libera per il quale si paga con la vostra salute?, Con la salute dei loro figli e nipoti .. Pensi acqua libera per il quale si paga con la tua vita?
Vi assicuro che nulla è gratuito, ma è il prezzo massimo può essere pagato da una persona!
E ancora una volta chiedo: Qual è il prezzo dell'acqua?
Per il viaggiatore nel deserto che è fuori di acqua e soffre la sete immensa e ben presto minaccia reale di perdere la propria vita: per questo l'acqua non ha prezzo! E non ha prezzo!

Entrambi i costi d'acqua ...



Tanyita Yupanqui
http://juanestebanyupanqui.blogspot.com/2012/02/cuanto-cuesta-el-agua.html

sábado, 18 de febrero de 2012

Hugo Blanco: Relazione di sintesi della Marcia per l'acqua



Relazione di sintesi della Marcia per l'acqua

E 'stato proposto da Padre Marco Arana e approvata dai fronti
Pattuglie della difesa e dei contadini di Cajamarca.
Padre Arana fu nominato presidente del comitato coordinatore.
Le loro richieste sono state:
- Conga non va.
- Dichiarare l'acqua un diritto umano.
- No sorgenti del bacino minerario.
- Divieto dell'uso di mercurio e cianuro.

Ha lasciato il 1 ° febbraio dei laghi minacciati dal progetto Conga
e culminò a Lima il 9 febbraio 2012
Il 9, 10 e 11 inclusi presentazioni sul problema delle miniere
e acqua da rappresentanti di varie parti del paese, in quanto è un
minaccia nazionale. Naturalmente i relatori principali sono stati
rappresentanti delle organizzazioni popolari di Cajamarca.
La marcia si è conclusa la sua attività con una grande manifestazione in Plaza San Martin.
Una caratteristica fondamentale è che non era guidato da alcuna
parte o di una organizzazione contadina nazionale, ma dal
fronti della difesa e le pattuglie dei contadini di Cajamarca.
Siamo partiti a piedi dalle città e villaggi per chilometri,
sfilare per le vie del paese, abbiamo camminato a piedi da
miglia prima i centri abitati. Quando i villaggi erano
relativamente vicino, abbiamo fatto tutto il viaggio a piedi.
Un aspetto di rilievo è stata la calorosa accoglienza che abbiamo avuto in
città e paesi del modo. In molti luoghi i sindaci
ha portato il benvenuto. Ricevere vitto e alloggio
quali ci siamo esibiti rally acogían.Se nelle città,
avviato dopo i padroni di casa.
In Trujillo, capitale della Libertà, si è unito un forte
contingente, in particolare da Santiago de Chuco, che è minacciata
South Laguna progetto.
Gridò: "Conga non va, South Laguna, neanche."
Lungo il percorso, oltre ad applaudire, la gente ci intrattenne acqua e cibo.
Un altro fatto degno di nota è che ogni parte del viaggio ha avuto "il proprio
Conga ", la sua propria minaccia per l'acqua: nel settore minerario stabilito nel suo
zona. Per ricevere acqua contaminata, e per il distretto di San
Pedro de Lloc, per servire come una discarica mineraria da un
società incaricata di tale compito. Un altro villaggio ha subito il furto d'acqua
per una società agro-alimentare che ha assorbito le acque sotterranee
lasciando agli agricoltori poveri nella zona.
Il prossimo passo -. Edy Benavides partner, rappresentante anteriore
Difesa Hualgayoc Bambamaca proposto l'occupazione del
lacune. Questa proposta sembra sana, immagino che consistono
dove gruppi di Cajamarca, in particolare nelle province di
Celendín Hualgayoc e di quelli maggiormente interessati dal progetto, andare a
Tempo per occuparsi lacune. Come si è visto, il progetto Conga
riguarda l'intero paese, quindi credo che sarebbe coerente
invitare il resto del peruviani a partecipare a questo compito. Sono
Fratelli Cajamarca che deve decidere.

Quando in marcia mi è stato intervistato dal canale N. Vedi su youtube:
http://youtu.be/vbHsYS9ap5M
http://youtu.be/ReFMV92_qhs
Su Canale 2 giornalista intervistando me Beto Ortiz il Lunedi 20
Febbraio-ore 7 del mattino.
www.caballeroredverde.blogspot.com

scritto da Hugo Blanco

viernes, 17 de febrero de 2012

Gli ambientalisti per sostenere l'Argentina nella loro lotta contro l'estrazione a cielo aperto - Andalgalá, Famatina, Tinogasta

Gli ambientalisti per sostenere l'Argentina nella loro lotta contro l'estrazione a cielo aperto - Andalgalá, Famatina, Tinogasta





http://argentina.indymedia.org/news/2012/02/808597.php


La situazione in Andalgala - Argentina è terribile!
Para-looking poliziotti e civili rapiti.
Dare ordini alla polizia nazionale.
Non permettere a nessuno di entrare o uscire dalla zona di miniere Andalgalá, Famatina, Tinogasta.
Non lasciate che anche il Nobel per la Pace - Perez Esquivel, inserirli nelle aree protette per negoziare la fine dell'occupazione.

Macchine fotografiche e telefoni cellulari di giornalisti sono stati portati via di forza.

Nella zona di Tinogasta, camion cross proveniente dal Cile e che trasportano esplosivi che sono stati utilizzati durante la Seconda Guerra Mondiale ...


http://www.noticiasnoa.com.ar/newnoa/index.php?option=com_content&view=article&id=19043%3Acalle-13-se-presentaria-en-famatina-y-andalgala-en-apoyo-a-los-antimineros&catid=23%3Aportada





http://juanestebanyupanqui.blogspot.com/2012/02/apoyemos-los-hermanos-de-andalgala-y.html

viernes, 10 de febrero de 2012

Acqua è un diritto

acqua è un diritto
Un paio di volte ho ricevuto questa lettera da mio fratello carissimo ..

"La marcia dei lanciatori, così chiamato questa manifestazione nazionale in difesa dell'acqua ha raggiunto le porte di Lima, capitale del Perù, di essere ascoltati e questo governo ha messo da parte le persone e mantenga la promessa di difendere l'acqua contro l'avidità delle miniere.

Siamo lieti che entro i concessionari sono i nostri fratelli del Libertad Ande, c'è confusione tra le migliaia di manifestanti, siamo sicuri che emozione la sua voce con la coscienza di Lima, che sono per lo più migranti e Lima è una città che per tutti i pori respirare provincia in particolare nelle province.

Prima i manifestanti dalle Ande a Lima partieran Libertad a sostegno di Cajamarca fatto un'offerta di fronte alla Laguna Toro, che si trova nel quartiere di Quiruvilca, provincia di Santiago de Chuco, Dipartimento di La Libertad, catturando la mistica dei nostri antenati Pre-Inca e Inca, per ringraziare la Madre Terra per la benedizione delle acque!

E sapete, in questi ultimi giorni, ha piovuto in montagna, come si può non immaginare!

I contadini dicono che sarà un buon anno, sono in viaggio e mi oobservar sulla Cordillera Blanca, i campi verdi dove tappeto erboso campo di calcio, è un paesaggio molto bello e gli scatti ti mando in questi giorni ... "

Grazie, mio fratello l'anima!

Tanyita Yupanqui
http://juanestebanyupanqui.blogspot.com/2012/02/el-agua-es-un-derecho.html

Ecco un video con vista sul tema:

miércoles, 8 de febrero de 2012

RUN PER ACQUA E LA VITA IN MODO DA LIMA TRUJILLO




ENTRA NEL NOSTRO SITO CLICCANDO:
http://informativocodeci-cn-cideco.blogspot.com/

Scheda no virtuale 1377
ADVANCE SIGN UP NAZIONALE PER L'ACQUA E LA VITA

A piedi ea bordo di decine di camioncini ADVANCE ISCRIVITI ALLA NAZIONALE ACQUA e la vita, diretto a Lima, dove il Venerdì 10 fanno il loro centro di mobilitazione. La marcia ha cominciato acqua dalle lagune del progetto minerario Conga con una serie di rituali e dei pagamenti alla Terra (Pachamama).

Come è noto, il progetto di estrazione Conga è una società di investimento è stato installato Yanacocha venti anni fa a Cajamarca e le prove di danni ci sono, Cajamarca è il più povero reparto in Perù, l'esempio più chiaro che Yanacocha una vita di merda generazioni future.
Yanacocha Cajamarca con il rischio di perdere le sue sorgenti e le acque inquinate finiti con mercurio e cianuro. Alla fine, Cajamarca a rimanere senza acqua, senza bestiame e l'agricoltura destinata a rimanere il più povero reparto in Perù.

Questo proposito si allega una nota pubblicata dal Journal of The First 04/01/12
L'acqua è già in corso in Trujillo.

Da varie parti del paese le organizzazioni sociali verso Lima.
Con il supporto di oltre 120 regionali, poliziotti, contadini e delegazioni provenienti da varie regioni continua la sua avanzata nella capitale, dove le colonne convergono i rappresentanti dell'Europa centrale e sud.

La colonna principale della Marcia per l'acqua è arrivata ieri nella città di Trujillo, che comprende oltre un migliaio di poliziotti, contadini e gli abitanti delle regioni di Cajamarca e La Libertad, così come delegazioni da diverse località del nord della macro-regione, scortato da una forte protezione della polizia.

Nel suo terzo giorno, i principali leader arrivarono presso la sede del governo regionale di La Libertad, che non poteva non incontrarsi con alcuni funzionari, per l'assenza inaspettata del suo proprietario, Jose Murgia, che aveva promesso di incontrarli.

Dopo l'arrivo in città, ha condotto una serie di attività culturali, forum e la mobilitazione popolare al fine di ampliare ulteriormente la richiesta rivolta ai concessionari.
Poi un altro gruppo di oltre 700 poliziotti è venuto anche da Cajamarca a Trujillo, pass-Lima, in un luogo di sacrificio. Sono guidati dal vice presidente regionale della città, Cesar Diaz Aliaga, e il sacerdote Marco Arana.

Allo stesso tempo, le delegazioni provenienti da altre città dell'Europa centrale e meridionale macro-regioni continuano a muoversi nelle rispettive giurisdizioni, di far convergere, questo 9 febbraio nella capitale della Repubblica.

NON E 'UNA PROVOCAZIONE

Manuel Castillo, membro del comitato organizzatore del Coordinatore Nazionale della Marcia per l'acqua, ha detto la prima dimostrazione pacifica è supportato da oltre 120 organizzazioni regionali, che, in senso stretto ha segnato, non cadere in provocazioni e cerca di evitare infiltrazioni denaturare la protesta.
Dopo aver preteso la necessità di una riforma costituzionale che considera l'acqua come una risorsa umana per garantirne un utilizzo corretto, Castillo ha detto l'obiettivo principale di questo sforzo nazionale per difendere l'acqua e nel caso specifico di Cajamarca, la loro partecipazione è orientata per esprimere che "Conga non lo faranno."

Il leader ha anche riferito che il ramo Lima del Coordinatore Nazionale della Marcia per l'acqua lavora a stretto contatto con i club delle madri e delle altre organizzazioni, per preparare la logistica necessaria per far fronte alle migliaia di manifestanti che vengono a Lima in difesa della delle risorse idriche.

"Stiamo lavorando con i club delle madri, le mense e altre organizzazioni sociali che ricevono i rispettivi comitati sarà responsabile per la logistica ad accogliere", ha detto.

Nel frattempo, il capo della Environmental Defense Cajamarca Front, Wilfredo Saavedra ha avvertito che l'esperienza internazionale del Conga Studio di Impatto Ambientale guida del Primo Ministro, Oscar Valdés, mira a imporre il progetto minerario.

Allo stesso modo, il presidente della Confederazione delle popolazioni colpite dalle Mining (Conacami), Magdiel Carrión, ha detto Cajamarca "può ripristinare l'ambizione delle multinazionali", dicendo che "le ronde contadine hanno la forza, in modo da lo Stato deve capire che l'acqua è un diritto umano, non una merce. "

PROBLEMA DA MINIERA
Governo accetta di colloqui con Tacna

La soluzione al problema dell'acqua e minerario nella regione di Tacna, le misure praticabili e sostenibili saranno definiti in due settimane con un "top-level meeting" tra il leader di Ollanta Humala, e rappresentanti di quella giurisdizione.
Questo è stato l'accordo unanime raggiunto dal comitato di lavoro multisettoriale Tacna, formato dalla squadra di ministri presieduto da Oscar Valdes, che andò di persona nella zona, e le autorità locali e regionali.

Nel corso di una conferenza stampa, Valdes ha riconosciuto che in precedenza, è necessario definire, per consenso, accordi specifici sulle questioni idriche, agricoltura, ambiente e minerarie, prima di sottoporre al Presidente Humala. "La soluzione finale non impone il governo, ma sarà il risultato del consenso", ha detto.
Anche venuto a esprimere la loro solidarietà con la provincia di Candarave affrontare gravi conseguenze per la mancanza di acqua e di risorse economiche.

Posizione ufficiale
Secondo il Ministro dell'Energia e delle Miniere Jorge Merino, il Grand National March for Water "non contribuisce allo sviluppo nazionale", ma ha detto che rispetta la volontà del popolo del Perù per sostenere l'azione di protesta.

Javier Soto
Redazione

Pubblicato da EMILIO TORRES Melendez a 02:07

http://informativocodeci-cn-cideco.blogspot.com/2012/02/marcha-por-el-agua-y-la-vida-en.html

martes, 7 de febrero de 2012

Acqua e vita, contro mineraria - Perù sale in modo che l'acqua è un diritto

Acqua e vita, contro mineraria
Perù sale in modo che l'acqua è un diritto



Dallo scorso 2 febbraio viene eseguito una marcia di massa per arrivare a Lima in Perù il Giovedi con la pretesa di cessazione delle attività di estrazione e l'impatto sulle falde acquifere che fanno male le comunità emergenti nel paese andino.

La mobilitazione è organizzata dalla comunità, sociali, educatori e agricoltori chiedono al governo fermare il progetto di estrazione dell'oro Ollanta Humalla nella regione di Conga e molte altre che riguardano le fonti d'acqua potabile e irrigazione.

Inoltre, sostenendo che il divieto mobilitato cianuro e mercurio nell'estrazione e obbligatoria licenza sociale ad operare nelle miniere. Durante la loro marcia di oltre un migliaio di persone, si sono ripetuti slogan come "piccoli ruscelli fanno un fiume grande e potente" e "acqua stessa, non l'oro."

Conga Il progetto prevede un investimento di 4800 milioni di dollari e l'uso di quattro lacune Cajamarca, due per estrarre l'oro e l'altro per memorizzare le sterili. Un rapporto ufficiale del Ministero dell'Ambiente peruviano messo in guardia circa la vulnerabilità degli ecosistemi dove si prevede di eseguire il progetto e il rischio sono esposti alle acque sotterranee del sito.

Il progetto minerario ha generato un forte colpo nella zona interessata nel novembre del 2011 e uno scisma politico nel ramo esecutivo di Ollanta Humala, che ha sollevato alcuni segretari di Stato che hanno criticato il progetto. Inoltre, la Regione di Cajamarca ha dichiarato il progetto esecutivo e dare impulso ad attendere la decisione nel lungo cammino di 10 giorni per arrivare a Lima.

I giorni di corsa sarà piena di attività sono i momenti principali del Forum Acqua Giustizia, in programma per il giorno 9, in Lima, e una mobilitazione festosa e pacifica di acqua su 10, anche nella capitale.

Parallela alla marcia, ci saranno altre attività di supporto. A Lima, gruppi giovanili, organizzazioni sociali e gruppi per i diritti umani ha tenuto un corteo per le strade per sostenere e celebrare l'inizio di questa manifestazione pacifica e democratica. Anche in Cusco, Espinar, Canchis, Tambo, Arequipa, Tacna, Ancash, Iquitos e di altre parti del macro-regioni di Nord, Centro, Sud ed Est del Paese si terranno comizi e manifestazioni.

Un'altra misura inclusi nella piattaforma di questa mobilitazione è quello di creare una Commissione Verità sulla Mining, per investigare su qualsiasi pregiudizio causato dalle industrie estrattive negli ultimi 20 anni.

Real World Radio parti una relazione dal collega Radio Contagio che ha raccolto la testimonianza di Leoncio Vallento, l'autorità locale del villaggio di Nuevo Perù, presente nel movimento, che indica al governo Humala per la posizione a favore del progetto di estrazione, vanificando così la loro impegni pre-elettorali.

Foto: diarioelpopular.com
(2012) Radio Mundo Real

http://www.radiomundoreal.fm/Agua-y-vida-versus-mineria?lang=es

STEP UP PER ACQUA ED ERA IERI PER MOBILITAZIONE Chimbote



STEP UP PER ACQUA ED ERA IERI PER MOBILITAZIONE Chimbote

Lunedi 6 Febbraio 2012 01:49

http://www.facebook.com/photo.php?v=385960548086379

Gli agricoltori, pescatori e ambientalisti uniti alla marcia del sacrificio per l'acqua fatta dalla delegazione di Cajamarca contro il "CONGA" progetto

Oltre 500 persone sono arrivate a piedi a Rio Santa da Cajamarca e in altre città del nord per incontrare una delegazione di Chimbote, compresi gli agricoltori, pescatori e ambientalisti, in attesa per l'inizio della marcia per l'acqua e la vita.

Unendo tutti i gruppi della società civile ha respinto l'estrazione intervento alle sorgenti del bacino e lo Stato ha chiesto la rigorosa tutela delle risorse naturali, specialmente l'acqua, i manifestanti accusati di striscioni e manifesti in mano organizzato un sit-in Bridge Babbo Natale, c'è il padre di uno dei dispersi Santa, Jorge Cardoso Noriega, ha gettato un mazzo di fiori al fiume e prese il microfono per chiedere al Presidente, Ollanta Humala Tasso, che il suo governo compie la sua offerta di campagna, che era la difesa delle riserve naturali.

"L'estrazione formale e informale sono inquinanti delle acque, e la vita dei peruviani sono a rischio, nel caso della valle di Santa ci perjudicándonos in quanto il prodotto viene fornito con acqua di fiume metalli pesanti provenienti da effluenti di data mining risultanti nel intestazioni e nessuno lo controlla, mi chiedo, che cosa abbiamo bisogno di ricevere sia Ancash canon se ci stiamo uccidendo con l'inquinamento? ", ha detto Jorge Noriega.
Da parte sua, Marco Arana Zegarra Ppadre, coordinatore nazionale della marcia, hanno detto di aver previsto l'arrivo a Lima il 10 febbraio di tenere riunioni con le varie organizzazioni in difesa delle risorse idriche ha anche ribadito come in ogni città che visita al "Conga no go", e non permetterà lo sviluppo di questo progetto.

"Non importa quanto lontano siamo arrivati, ma noi respingiamo l'estrazione perché danneggia l'acqua e danneggia l'intero raccolto e la produzione di bestiame in Cajamarca. Non daremo il nostro braccio attorcigliato ", disse il Cajamarca manifestanti.
Va notato che la marcia dal Water Stato cerca mineraria divieto nelle sorgenti, l'uso di cianuro e mercurio, il diritto alla consultazione e alla difesa della 036, Cajamarca ordinanza regionale che dichiara l'esecuzione impraticabile progetto Conga.

Nel pomeriggio, i manifestanti hanno marciato verso Nuevo Chimbote Chimbote, oggi sono programmati per essere in Casma e Huarmey e 10 febbraio a Lima.


http://www.diariodechimbote.com/portada/noticias-locales/56143-marcha-por-el-agua-paso-ayer-por-chimbote-y-hubo-movilizacion

Lunga Marcia per l'acqua e la vita in Perù

PERU '-. 1 al 11 febbraio si sviluppa la Lunga Marcia in Perù nazionale Diritto all'Acqua e la vita, in difesa dei beni naturali e di respingere mineraria nella regione di Cajamarca. Convocata sotto gli auspici del progetto sociale anteriore Conga opposizione Minas.
www.codpi.org



Contro le comunità minerarie.
Conga Minas è una miniera mega-progetto, gestito dalla Yanacocha transnazionale, un consorzio formato da Buenaventura Newmont e del Perù, contando anche sul sostegno della Banca Mondiale attraverso l'International Finance Corporation. Il progetto si propone di iniziare l'estrazione di metalli pesanti (oro e rame) in due lagune aperte al nord-ovest della capitale della provincia, nel territorio di diverse comunità indigene. Ciò significherebbe l'essiccazione di alcune di queste lacune, che sono fondamentali per l'ecosistema locale, e la contaminazione delle risorse idriche altre nella zona, tra l'altro gravi problemi ambientali, sociali, economici e culturali.
In un'intervista al quotidiano Diagonal, Secundino Silva, presidente del Comitato per il supporto Celendín Cajamarca, ha sostenuto che la popolazione della regione "è una vittima di più di 18 anni di inquinamento delle loro acque, suolo e aria, più altri abusi e irresponsabilità Yanacocha compagnia mineraria. Essi comprendono avvelenamento, impuniti oggi, oltre 1.200 famiglie in Choropampa fuoriuscita di mercurio nel 2000, l'assassinio di Isidro Llanos Combayo agricoltore, nel 2006, e l'aggressione del 29 novembre contadini che difendevano la Il Perol laguna Conga, con almeno due ferite da arma da fuoco che hanno lasciato con disabilità permanente. "
Tale compagnia mineraria transnazionale, aveva avuto dei conflitti con le comunità locali in caso di Cerro Quilish (anche in Cajamarca) un ecosistema fragile, in cui Yanacocha intendeva intervenire per estrarre l'oro. Anche in questo caso è stato messo in serio rischio delle risorse idriche che hanno fornito acqua alle comunità locali, e poi, la pressione dell'opinione pubblica è riuscito a fermare il progetto.

Crisi di governo.
Come nel Quilish Cerro, nel caso di Minas Conga, il governo regionale di Cajamarca si è dichiarato del progetto fattibile, notando tra l'altro, la sua vicinanza rispetto alle fonti d'acqua importanti.
Nel frattempo, il governo peruviano, guidato dal Presidente Ollanta Humala, sembra essere situato sul lato del mineraria transnazionale. Così, come Secundino Silva, "per reprimere lo sciopero a tempo indeterminato iniziato il 24 novembre, ha dichiarato lo stato di emergenza [che si è conclusa il 15 dicembre], per poi trasferirsi a sosta temporanea arbitrariamente e illegalmente ai nostri leader, attivisti e molesti anti-Conga. Ultimamente, ignorando i rappresentanti del popolo Cajamarca, il governo ha reclutato persone legate alla Yanacocha e sindaci dei distretti in cui il progetto non li presentano come nuovi partner. "
In effetti, è stato il Primo Ministro, Oscar Valdés, che ha annunciato la presentazione di una querela contestare la costituzionalità del decreto governativo regionale che solleva l'impossibilità, considerando che il governo regionale "oltrepassato i suoi doveri". Alcune organizzazioni sociali, ora chiedono pressioni sul Tribunale Costituzionale (TC) per una rapida risoluzione del processo.
Queste azioni istituzionali non solo hanno messo in dubbio l'impegno Humala di difendere le comunità contro le multinazionali minerarie, ma ha provocato una profonda crisi nel suo governo (a dicembre ha dato l'ex primo ministro Solomon Lerner con il suo gabinetto, che richiede una risoluzione al conflitto attraverso il dialogo Minas Conga).

La lunga marcia per l'acqua e la vita.
In questo scenario, è stata chiamata la Grand National marzo per l'acqua e la vita, con l'obiettivo primario di proteggere le acque e risorse naturali, comprese quelle che devono essere interessati dal progetto Minas Conga. Chiede inoltre che il divieto di utilizzo delle miniere cianuro e mercurio.
L'invito a presentare la marcia è stata condotta dalla Coalizione difesa regionale e ronde contadine ambientali e Cajamarca Consiglio regionale (governo regionale) ed ha ricevuto numerosi supporti, le organizzazioni sociali e indigene, compresi quelli dell'Associazione interetnica per lo sviluppo Jungle peruviano (AIDESEP) e la Confederazione Nazionale delle popolazioni colpite dalle Mining Perù (CONACAMI)
La mobilitazione, che ha avuto inizio il 1 ° febbraio, a sinistra Cajamarca, con una visita ai laghi minacciati dalle attività estrattive transnazionale e termina a Lima, il 10 di questo mese.
In una dichiarazione del CONACAMI, si materializzano gli obiettivi della marcia nella necessità di sensibilizzare lo Stato e la società civile intorno ai diritti collettivi dei popoli del Perù, in primo luogo il diritto di "scegliere di sviluppo che noi come popolo, basato sulla vita buona, e il rispetto per Madre Natura. "
Secondo la Confederazione, il governo peruviano viola i diritti umani e impone un modello che non è stato consultato o avere il consenso delle comunità. Questo modello prende in sostegno del governo per il suo riferimento Minas Conga emblematico, in vista del terribile impatto che il progetto avrà sulle comunità, deve essere approvato.

In questo, la Lunga Marcia ha proposto uno stile di vita alternativo, basato sulla "difesa della dignità umana, il rispetto dell'ambiente e dei diritti di tutti gli esseri viventi che siamo accolti dal Pachamama".

www.copdpi.org

http://www.kaosenlared.net/america-latina/item/6423-gran-marcha-por-el-agua-y-la-vida-en-per%C3%BA.html

Relazione il 3 marzo Water Nazionale



Relazione il 3 marzo Water Nazionale

All'arrivo a Trujillo, 8000 persone hanno partecipato i 700 escursionisti. 400 gli escursionisti è uscito di Cajamarca, che si sono uniti 300 poliziotti e contadini di Lambayeque, Piura, San Ignacio e San Pedro de Lloc Cutervo. Il giorno prima, era arrivato a Trujillo ronderos Huamachuco, Quiruvilca e Santiago de Chuco, per un totale di 800 persone, accompagnati dal sindaco di Quiruvilca. Inoltre aderito i residenti del luogo, organizzazioni professionali, cristiano e cittadino, e centinaia di migranti si stabilirono nel Cajamarca capitale di La Libertad. Così più di 20 associazioni di categoria, le pattuglie di contadini, rappresentanti di fronti d'acqua in difesa del nord del Perù ha partecipato al terzo giorno della Lunga Marcia per l'acqua. In totale, 120 organizzazioni macro-nord, centro, sud ed est, e di Lima, Lima e Callao, le province hanno aderito all'iniziativa. I poliziotti e delle varie organizzazioni sociali di Trujillo ha detto che il pranzo e pernottamento in manifestanti.

Hosting da Trujillo era festosa, con bande che suonavano huaynos e canzoni di carnevale, con testi che alludono alla difesa dell'acqua. In Plaza de Armas di Trujillo, il sindaco ha parlato di Quiruvilca, Cajamarca direttori regionali ed ex sacerdote Marco Arana da parte della Commissione Nazionale Promotore della Marcia per l'acqua. Gli interventi hanno sottolineato la necessità di proteggere le sorgenti idriche, sottolineando il carattere pacifico e democratico del mese di marzo. Ha spiegato la proposta di vietare per legge l'estrazione di mercurio e cianuro nelle sorgenti del bacino e ha dato risalto alle preoccupazioni dei poliziotti da parte degli impatti di estrazione nelle loro aree. Durante la notte c'era una cultura musicale, organizzata dai poliziotti del Libertad Sierra, che hanno portato diversi gruppi, come è consuetudine nelle feste della zona.

Dopo una giornata in Trujillo, forum e dialoghi "cittadino", si prevede che 1.200 persone vanno a Chimbote, Casma, Huarmey, Pativilca, Supe, Paramonga e Huacho, dove le proteste sono iniziate e per ricevere il mese di marzo.

I leader delle pattuglie dei contadini danno la loro testimonianza
Il leader Gilberto Cayotapa Chugur provincia Bambamarca ha spiegato che hanno aderito alla marcia, perché l'estrazione di Santa Huatay progetto ha colpito direttamente la testa del bacino che alimenta gli affluenti del Chancay, danneggiando la comunità l'accesso e la disponibilità di acqua.

Idelso Hernandez, leader dei contadini Pattuglie unificata del Perù e un nativo della provincia di Jaen in Cajamarca, ha detto che "più di sei bacini fluviali, verrebbe compromesso se praticata miniere a cielo aperto, e quindi di unirsi alla marcia" .

Quispe Elpinaldo Mega, presidente delle pattuglie contadine nella provincia di Santa Cruz, Cajamarca, ha spiegato che per 13 anni la popolazione soffre l'inquinamento dei fiumi San Lorenzo e San Pietro, dai residui del progetto minerario "The Ditch" di Buenaventura Mining. Che finiscono per influenzare il fiume e la valle Chancay Jequetepeque.

Incidenti sono segnalati Huarmey repressive
Il Comitato Nazionale Organizzatore del National Water Lunga Marcia è stato segnalato e rivendica un 'azione repressiva da parte della polizia. Giovedi 'sera, Huarmey, uno della concentrazione prevista nel mese di marzo, gli scontri tra la polizia e la popolazione all'interno di uno sciopero di 48 ore contro la miniera Antamina, che è stato accusato di contaminare il falda acquifera che fornisce acqua per bere.

Pubblicato da alle 1:30 negromartinez

http://observacionenperu.blogspot.com/2012/02/reporte-dia-3-marcha-nacional-del-agua.html

miércoles, 1 de febrero de 2012

Dichiarazione di CORECOQA: Coordinatore Regionale delle popolazioni colpite dalle miniere di carbone e petrolio



A: Comunità Nazionali ed Internazionali.



DE: Coordinatore Regionale delle popolazioni colpite dalle miniere di carbone e petrolio



DATA: 29 Gennaio 2012



OGGETTO: Contrariamente NAZIONALE LEGGE DIRITTO INTERNAZIONALE E INDIGENI

POPOLI E SUD RELAZIONE Quechua PERU 'ALLA COMUNITA' NAZIONALE E INTERNAZIONALE



In conformità con gli accordi di persone colpite dalle attività estrattive del gruppo di Domenica 29 Gennaio a Juliaca Puno ha ricordato che:



Il nostro ayllus, Mark, Suyus sono una delle grandi civiltà del Suyu Qullana Tawantinsuyu in Perù sono state violentemente tagliate il nostro sviluppo storico da eserciti invasori autoimposto genocidio, etnocidio, la distruzione della Madre Terra attraverso la colonizzazione , l'evangelizzazione e per gli ultimi 500 anni e denunciano:



Puno è la seconda regione con il più alto numero di ettari in concessione, presenta 2'551, 933,27 ettari di concessioni minerarie diritti sono in attesa, che rappresentano 38,09% di tutto il paese, circa il 14%. Le province di Lampa, San Roman, Puno e Carabaya, si trovano in numero maggiore di zona di concessione, nella regione di Puno ha registrato 53 unità produttive, 5 mulini, 16 progetti minerari in esplorazione, 38 miniere abbandonate e 257 passività mineraria ambientale inventariati.



Concessioni minerarie a Lampa, miniere a cielo aperto a Santa lucia lasciare un fiume morto sul Green River Basin, Cabanillas, Juliaca .... TORACE Ciemsa a Parati, Santa Lucia Ciemsa, operazione a cielo aperto entro 2 miglia dalla diga di deglaciazione stagni minacciando l'inquinamento di acqua dolce e di questo minerale si trova ai piedi delle cime innevate, ghiacciai, sorgenti che alimentano il Green River Basin, Santa Lucia, Cabanillas, Juliaca, Arasi SAC. MINSUR SA, San Rafael Antauta, gli altri progetti influenzano i ghiacciai e in Rinconada, Ananea khpac Allin, kenamary, kunurana, Sillapaca, il San Carlos APU, Ppilinco di Lampa, aflueente e che conduce al Lago Titicaca,



Di fronte alla invasione e violazione dei diritti delle persone in terre comunità altopiano dalle attività estrattive, queste aziende espropriare, spostare, inquinare, le comunità ad affrontare in questo ultimo decennio abbiamo articolato influenzato la visibilità dello stato attuale di tutte le le famiglie danneggiate dalle imprese estrattive nel mondo degli affari.



La deviazione di acqua dolce dal luogo di Pampautaña EGASA dalla compagnia statale di vendere e di acqua dolce al Cerro Verde miniera di Arequipa, che porta all'isolamento e restituendo alla comunità indigene colpite



Progetti petroliferi Lotti 155, 156, 141, uccidono la biodiversità Puno Lago Titicaca e sacro,

Progetto Idroelettrico Inambari tra Cusco, Puno e Madre de Dios, il brasiliano sarà di proprietà inferiore al Quechua e Aymara, influenzano la biodiversità e tutti i proventi saranno per le multinazionali ...



Miniere di uranio nel progetto Carabaya, uccidere i fiumi e lagune, le armi chimiche per uccidere gli indiani ....

L'SPC mineraria. Cuajone, Toquepala si utilizza acqua fresca di sorgente bacini agricoli e l'uccisione di Moquegua e Tacna, l'uso quotidiano da 5 a 10 tonnellate di dinamite e l'uso di reagenti chimici indiscriminatamente ad inquinare i nostri fiumi e terreni, stanno causando gravi ed irreversibili danni ambientali



Comunità e la gente del Perù non stanno combattendo per una tassa, o per ulteriori diritti d'autore, di difendere la sovranità nazionale del Perù, il territorio del andino-amazzonico origine stanno difendendo la vita, acqua, aria, sole il rispetto, la terra per l'uomo, lo stato del territorio e diritti delle comunità sono a rischio di essere liquidata, sterminato una migrazione sproporzionato rispetto alle grandi città in cerca di migliori opportunità.



Noi deploriamo e condanniamo il saccheggio sistematico del andino-amazzonico popolazione dalle loro terre e risorse naturali per il vorace liberando nuovi signori feudali, l'oligarchia dei, l'estrazione di petrolio, gas e potenti corporazioni transnazionali saldamente impiantati nelle terre indigene e dei territori .

E 'inaccettabile che le società finanziarie internazionali, in collusione con il nostro governo, ferro e fuoco il finanziamento dello sfruttamento delle nostre risorse minerali, idrocarburi, risorse idroelettriche e le condizioni biologiche dannoso per l'interesse nazionale e dannose per l'ambiente che è il patrimonio di la nostra nazione e tutta l'umanità.



Nessuna consultazione della comunità o la partecipazione in qualità di partner e azionisti occupare le terre, l'acqua utilizzare e sfruttare l'oro i metalli, argento, stagno, rame, imponendo l'esclusione sociale beneficio monopolistico economico solo le aziende, generando divisioni tra popolani e corruzione delle autorità, non controllano le attività delle società minerarie, in modo che stanno causando l'inquinamento mediante l'uso di prodotti chimici ed è urgente per monitorare la qualità dell'acqua, dell'aria, del territorio e della fauna selvatica e la verifica flora della regione e delle risorse ittiche dei fiumi e dei laghi tutti con la partecipazione della rappresentanza equa dei popoli e delle comunità, in violazione della legislazione nazionale e del diritto internazionale indigena.



Si noti che il minerale occupa circa il 70% di acqua nella zona, servizi, campo dei fanghi, il cielo aperto e discariche minerale saranno costruiti in ruscelli che alimentano il fiume, così come il trasferimento della comunità.



Compagnie minerarie hanno vantaggi fiscali, per avere minimo impegni di investimento sociale, bassi costi di produzione e alti costi ambientali e l'inquinamento.

Compagnie minerarie che operano nel paese dal 2004 ad oggi sono sempre sui profitti che non sono condivisi con le comunità rurali, il legittimo proprietario delle risorse naturali, ma quest'anno con prezzi dei metalli in oro sopra il $ 2,000 l'oncia, la comunità è esclusa.



Contratti di stabilità fiscale firmato durante il governo Fujimori essere consentito il 100% dei profitti, quindi dovrebbe essere proposto di applicare la percentuale di aumento rispetto guadagni per le royalties estrazione del 50% per la comunità colpita.

Il contributo volontario che le aziende non soddisfano i ricavi sociali programmi di compagnie minerarie negli ultimi cinque anni sono stati esorbitanti, è acaro maleducato ridicolo rispetto al suo accordo con questa estrazione i conflitti sociali sono nati per non favorire le popolazioni proprietari terrieri, la loro avidità sfrenata e lo sfruttamento delle leggi e dei contratti dannosi.



La legge forestale promuove la feudalizzazione dello spazio territoriale di oltre 40.000-100.000 ettari per la registrazione e la zona turistica, generando latifondismo, come la legge prevede e sostiene l'attuazione di progetti di mega (Inambari Paquitzapango e gli altri) la cui responsabilità per l'impatto ambientale non sta contemplando la riforestazione, la riparazione, la legge esclude le valli e le comunità costiere fermarsi e andina



Legge n. 29338 "Risorse Idriche Act", che privatizzato, mercificato e sposta le popolazioni indigene, promuove la concessione e la privatizzazione della diga, torrenti fiumi e sorgenti, tra gli altri, coprendo i distretti e province alla ricerca compagnie minerarie uso ed abuso della proprietà privata e comunitaria, e propone lo studio del saldo reale, le acque sotterranee e delle acque superficiali aggiornato tutta la regione macro meridionale.

Si deve offrire la protezione, la conservazione dei bacini idrografici, zone umide, ghiacciai, neve nel nostro caso, Puno e le regioni di Cusco (Ausangate, Salkantay, Koyllu Riti ...



Per le ragioni indicate sosteniamo e ribadiamo partecipare alla Marcia Nazionale per l'acqua e la vita, che parte da febbraio e arrivato a Lima il 7 febbraio.





DIVIETO TOTALE SUL FUNZIONAMENTO DI TIPO APERTO TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE.

UNA LEGGE CHE NUOVA ESTRAZIONE punizione efficace di coloro che trasgredito REQUISITI AMBIENTALI E DIRITTI UMANI.



Per una legge sulla consultazione vincolante ... per una legge che regola il diritto di consultazione con Veto

Cajamarca e vivere dal vivo la marcia per l'acqua

Kausachun Jallalla Tawantinsuyu ... ... .. la gente in lotta.



AGRO ... NON E 'MIA!

Se l'acqua ... NO ORO



PENSIONE
CORECOQA

corecoqa@gmail.com




http://juanestebanyupanqui.blogspot.com/

Ruta de Sabiduria... Gesù Era lì