Nessuno è come te

jueves, 28 de abril de 2011

il pettine d'oro da SHIRACKAMPA ( IV )



iL Sapa Inka per la sua ammissione alla piazza triangolare di Cajamarca Marka e il centro è venuto e ha chiuso il yum Capac, in cui rune altri illustri volto pieno di capelli e li vicino un uomo più vecchio che portava pellicce taglio in legno, che è stato hojeándola, come se stessero parlando. Guidava l'entourage che ha completamente riempito la piazza e poteva distinguere i volti dei visitatori che li ha visti con paura e disperazione. Pututos e ha continuato a svolgere le corna e le lumache, sull'isola di Puna scelto soprattutto per l'esercito che ha fatto conoscere a tutti llactas avvicina la delegazione ufficiale del grande Sapa Inca.



Tutti guardarono le rune capelli i loro occhi e non temere affatto, mi sembrava ridicolo abbigliamento e le folle che stava e brillava al sole. Il grande Sapa Apu è stato con grande disprezzo per quei pochi uomini, si stava avvicinando la Runa di capelli e la realizzazione di un albero di pelliccia e un altro di Rune Tallan, il guardarlo, era intagliato ESE runa offendere l'approccio senza portare qualcosa sulle spalle, perché non c'era il capo separato o governante, era una sola offerta, che è stato un affronto alla loro dignità, ma ha mostrato soltanto un sorriso, ma con un gesto di disprezzo per il traditore e poi scoprire che è stato chiamato Felipillo , e il Barbuto aveva messo un altro nome che di Esquivel.

Felipillo di fronte non mi stava mostrando il suo coraggio e andò insieme con la barba al disordine di Inka a dire il capitano degli uomini che erano lì e che erano venuti da oltre l'al di là della grande macchina, dove si del sovrano, e che lo rappresenta è venuto con segni di apprezzamento e di quartiere. Al suo fianco il Ñusta Sommacco sua figlia ha detto Tata Opa, che vi permette di parlare?, Invia sacrificio l'APU Katequil che nessuna offerta avrebbe il coraggio di affrontare di più alla tua maestà!



Lei era vicino al Tiya Apu Sapa, era sua figlia prediletta, non era solo bello, se non che domina tutte le forme di lotta e aveva battuto molti dei suoi cugini che sono stati colpiti Huayna Sinchis con fionde e pietre molto grandi, ma nonostante la loro bravura e bellezza non lasciare corteggiata da nessuno, perché non riuscivo a trovare nessuno come suo padre, il grande Sapa Inca Atahualpa Apu, ma una volta era innamorato di Tupac Amaru Yupanqui, suo cugino più bella, ma egli era interessato solo a guardare le stelle e conoscere il perché delle cose, appena vissuto accanto agli anziani, imparare da loro e, talvolta, è andato alle campagne di suo nonno, più impegno, perché gli piace la guerra.

La Inka ricevuto con disprezzo la notizia che è quello che voleva e ha visto la barba e non erano un pericolo, e piuttosto curioso di conoscere il loro comportamento e questo è ciò che volevano in quel luogo di Tawantisuyu.

In quel momento il barbuto disse qualcosa di presentare offerte per Felipillo Esquivel ed è diretta al Inka lo sanno che gli stranieri li ha portati un regalo per lui e tutti i suoi compagni e si prega la signoria vostra a ricevere lui, era un regalo Il sovrano del barbuto lo ha portato alla sua grazia, i frutti che si raccolgono dalle loro terre dove erano.

__________________________________________
1. Llacta: grande città o regione.
2. Sumac Ñusta: bella principessa.
3. Tiya: trono Inca.
4. Sinchis Huayna: giovani guerrieri.
5. Huaraca: Honda.


Continua...


Túpac Isaac II
Juan Esteban Yupanqui Villalobos.
http://juanestebanyupanqui.blogspot.com

martes, 5 de abril de 2011

Solo chiedo di Dio che non ha Barrick nello mio CONTINENTE


Solo chiedo di Dio che non ha Barrick nello mio CONTINENTE.

Sono stato in cima alla mia città, della sua gente, con bambini che guardano l'orizzonte, guardando con tenerezza tutte le montagne che si trovano oltre il loro colore bianco sulle ginocchia e battere in faccia il vento freddo di questi giganti che sembrava lontano ed erano sempre nella nostra vita e sempre amato e ricordato il canto delle case di cartone. E le lacrime ora lasciami andare a vedere loro, tutti con piccole tavole a colori, guardando oltre il nostro apus che il rispetto che vedono. Pianse per il futuro che attende il mio popolo, per centinaia di bambini che vagano per le strade della città senza meta, con i volti della fame, con lo stomaco vuoto occhi sbarrati, senza futuro e le scuole che insegnano essere occidentali dal vedere che stavano rubando tutto il futuro, le loro aziende consumato da cianuro che distrugge tutto ciò che è verde nella Madre Terra, prima di mangiare ora langue ha dato ogni momento della nostra esistenza. Con le sue montagne che muoiono ogni giorno senza fare niente, perché hanno portato via l'anima in più di 500 anni che siamo stati sottoposti a tortura per fermare Huamanchucos essere, Chachapoyas, Canar, Chance. Ora vedo tutti quei ragazzi pallido come il bianco della nostra neve, tremando in una casa di cartone in alta collina della grande città con la luce di una candela devono acquistare con il sudore dei genitori schiavizzati i possedimenti dei nuovi padroni sono gli stessi di ieri.
E vedo anche, nei miei anni di lotta, hanno lasciato tutta la mia giovinezza a lottare per il mio popolo e ora nei miei anni, con quasi le forze ancora in lotta come ieri, anche se i miei piedi prima di volare come il condor altezza, ora pesante come pietra Icchal dove volevo andare a rinnovare la promessa che da molti anni a sinistra, è sufficiente trascinare e il mio spirito guadagni prima. Voglio ribelle e il mio corpo stanco e non risponde per così tanti anni di essere contenuta da nemici della mia nazione. Vorrei condor, alla fine dei suoi anni di volo dalla scogliera più alta di saltare quasi senza forze per morire, ma hanno rotto l'idea di morire con la testa messo nel mio paese ancora voglia di lottare fino alla morte, diventano fascio Katequil fuoco alle Highlands steppe delle colline, pietre di sollevamento ed esse mi seguono alla mia, di sfrattare l'invasore, che è stato fondato 500 anni fa e schiavizzato la mia gente non si rende conto che le catene sono ancora più forte lì.
Vedo le loro facce nei miei occhi e dire: Tata Tupac, perché egli è finora l'orizzonte in cui si desidera prendere ya, io rispondo, non importa il tempo ci arriviamo, tu sei la forza che ho perso così tanti anni. E mi guardo indietro e vedere l'enorme buco che è diventato il mio popolo, gli interessi avido di un pugno che è venuto dal nord che non è il nostro paese. Vedo come la mia gente voleva ingannare con perle di vetro di altri, che sono stati chiamati scuole di argilla con belle vetrate, mentre ancora scavando alla nostra Madre Terra prima di noi abbiamo amato per dare a noi, di vivere. E vedo i miei fratelli che hanno venduto al nostro popolo, tutto intorno con l'alcool si dice che dà loro piacere, altri come dei pazzi indossa i panni di mistis ci allontana dalla nostra terra, comporre predicando la verità e solo la verità è che ogni giorno siamo rimasti senza un posto dove vivere. E ci chiediamo dove ho morire? Se la terra era il nostro ha avuto noi occidentali e non abbiamo dove andare. Mia madre ha cablato tutto e di cui ho camminato nella mia infanzia, con i miei piedi piatti o tratti è stato il mio cavallo Tata Moro Noè mi ha dato, e ora non posso andare a dire un segno. Proprietà privata, vietato l'accesso, nessun ordine di sparare. Non posso entrare e lasciare la mia offerta per la mia auto, la mia mamma acqua dà la vita alla Madre Terra, che irriga i campi dove abbiamo giocato con la mia ayita in quella mia infanzia. Quella che ho trovato avvolto in alcool su un arresto del carrello elevatore e ancora mi riconosce, mi ha detto: Baby dove vai, dove è il seno Herlinda. Guardate nei loro occhi la tristezza che la cultura ci ha portato qui, visto la loro miseria, i loro bambini che piangono per il pane che il padre non darà loro. E mi voltai, appena preso le sue mani abbronzate e triste, sgualciti dal dolore non hanno più terra dove essi si verificano. Non hanno acqua corrente che abbiamo visto quando il curato di me e la mia tristezza è più triste. E vedo i loro figli come fannulloni rannicchiato in un angolo sperando che rubano, perché a casa senza cibo da mangiare e ho collegato alla civiltà che li ha portati lì. E ricordate le parole che ha detto minatori, che hanno soldi e quindi tutto sarà progresso. Hanno raggiunto la costa e speso quel poco che hai per il pezzo di terreno che sono stati lasciati tata Noè. Dopo cerca di lavoro e ha trovato solo pedone, poi voleva tornare al suo popolo e non ha trovato posto in cui vivere, tutti con filo spinato è stato portato progressi per i gringos e tutori incontrato i fratelli una volta ha detto: Non essere sciocco, vendere tutto il paese di Tata Noè e guardare il tuo cambiamento di vita. Ora lui non ha niente e io gli dico dove si vive, è, se mi danno un sole si consumano solo alcol. Lui non mi ha detto, ma so dove sia, qui, dove tutti i miei fratelli si rifugiano in città. Dietro le colline di sabbia con le loro case di cartone, che supporta le estati pioggia leggera e inverni gelidi, brividi senza riparo, che saranno tutte in Fogoncito di carte per tenere caldo bagliore.
Dico ai miei ayita, ma poi vedi, devo compiere una promessa che ho fatto ieri, ricordo con dolore caricato sulle loro spalle per vedere mio fratello soffrire così tanto non hanno oggi.



Túpac Isaac II
Juan Esteban Yupanqui Villalobos.
http://juanestebanyupanqui.blogspot.com

Ruta de Sabiduria... Gesù Era lì