Nessuno è come te

domingo, 8 de marzo de 2009

LA COMUNITA INTERNAZIONALE

LA COMUNITÀ INTERNAZIONALE HOME la campagna internazionale contro l'impunità per genocidio commesso MULTIPLO dal presidente Alan García Pérez, Luis GAMPIETRI POLITICO ED ALTRI Aprista,
in modo che non rimangano impuniti crimini TROVA LA TUA SOLIDARIETA 'INTERNAZIONALE Inviare lettere di Amnesty International ORGTANIZACIONES E DI TUTTI DIFESA DEI DIRITTI UMANI E DEE tutti i governatori, al fine di perseguire i criminali e le pause RELAZIONI DIPLOMATICHE CON QUESTI trasgressori essere in GOVERNO DI APPLICARE ANCHE penale per perseguire metodi peruviani LEADER POLITICO ATTRAVERSO LA SUA POLITICA DI POLIZIA E CHIAMATO DINCOTE Attraverso la vostra INCOSNTITUCIONAL CORTE DI GIUSTIZIA. Visita: http://juanestebanyupanqui.blogspot.com E le sue pagine adiacenti. Aprista atrocità e genocidi. DA OSCAR Vilca. STORIA DEL NERO genocidio Alan García, che la stampa di oggi: televisione, radio e PERIDODICOS fuoco. Alan García ha affermato di avere l'esperienza di governo. Ricapitolando che questo è stato per due principali motivi di preoccupazione di questo giornale: i diritti umani e la lotta contro la sovversione. Alan García 1985-2000: la barbarie e la mancata Il 28 luglio 1985, il nuovo presidente Alan García nel suo discorso inaugurale, in riferimento al problema della violenza politica nel paese enfaticamente affermato che il suo governo non si lotta contro la barbarie con la barbarie. Insurgía nei confronti di un politico sovversione e condannato da diversi settori per il loro uso continuato di pratiche illegali e violazioni dei diritti umani ed è stato uno dei fattori per cui un marginale e isolata nella sua infanzia, ha iniziato a diffondersi nel paese. Accomarca e Pucayacu Il quindicesimo giorno del nuovo governo installato il 14 agosto 1985, in risposta ad una serie di imboscate escursionisti è attuato "Operazione Huancayoc. Così, un contingente dell'esercito comandato dal sub? Tenente Telmo Hurtado, ha attaccato il villaggio di Accomarca nel dipartimento di Ayacucho. 69 contadini sono stati uccisi durante l'attacco, tra cui alcune donne e bambini. Prima che il 7 agosto, cinque uomini e due donne che erano stati arrestati in una operazione militare sono state prese a zona Pucayacu in un camion da un contingente dell'esercito sotto il comando del tenente De la Cruz Salcedo. Essi sono stati uccisi con colpi alla nuca. Successivamente è stato accertato che parlano agito sotto gli ordini del Ten. Col. Romero David Lama, leader politico? Huanta militare. La reazione contro presidenziali eventi e Pucayacu Accomarca è stata rapida e forte. Il 15 settembre, il Presidente ha chiesto le dimissioni del capo del Comando congiunto delle forze armate, Cesare Enrico Praelli, dopo aver pubblicamente negato e attribuito a questi eventi l'opportunismo dei politici. Il presidente ha ordinato, inoltre, che il Comando congiunto comparire dinanzi alla Commissione per i diritti umani del Senato. Il 17 settembre ha presentato il generale Sinesio Jarama Davila, comandante della zona di sicurezza e Centro Wilfredo Orlo morto, leader politico? Militare Spazio emergenza Ayacucho. Le loro testimonianze sono state valutate come inadeguate e offerto alcuna risposta in merito alle risultanze. Quella stessa notte, il governo ha annunciato il cambiamento del Jarama generale in un altro posto di lavoro e passare per il ritiro di Mori. A fine settembre, la Commissione per i diritti umani del Senato, presieduta da Javier Valle Riestra, ha visitato la zona e ha intervistato l'abbattimento andalusia sub? Tenente Hurtado Defiant che era nelle loro risposte, anche per giustificare il crimine "di difendere dei politici e della democrazia. " Dopo un lungo e abbastanza rapida evacuare la relazione della Commissione. Nella maggior parte, ha difeso il parere che i reati dovrebbero essere portati a tribunali ordinari e non i tribunali militari, ma ignorare le raccomandazioni della Commissione, il Senato ha deciso a maggioranza di porre fine alle indagini e al passo segnalazioni ai militari di essere provato. Come risultato, la Valle Riestra senatore dimesso la presidenza della Commissione. I responsabili finirebbe quindi sostanzialmente impuniti. La Commissione Pace Alan García costituito un comitato di pace. Erano Mons. Augusto Beuzeville; Cabieses Fernando, un medico allegato alla APRA parte, Diego Garcia Sayan. Segretario esecutivo della Commissione andina dei giuristi: César Rodríguez Rabanal, psicologo e Alberto Giesecke, conosciuta scientificamente. Inizialmente, ha presieduto la Commissione consulente Mario Suárez Castañeda, un ex militante Aprista. La Commissione ha lavorato per raccogliere informazioni e documentazione su questioni relative ai diritti umani e la formulazione di una politica alternativa al problema della violenza. Un primo accordo di pace è stato presentato alla Commissione il Presidente, un certo numero di raccomandazioni, che, pur non essendo esplicitamente respinto dal governo, non sono state prese in considerazione. Di fronte a questi problemi e la mancanza di un chiaro sostegno del presidente, dei membri della Commissione per la Pace collettivamente le dimissioni nel gennaio 1986. Con il fallimento della Commissione per la Pace sprecato una grande opportunità per un ampio invito ai cittadini di sollevare nuove direzioni nella lotta contro la violenza e dei diritti umani. L'uccisione di penale Il 17 giugno 1986, Alan García, al culmine della sua popolarità ha ricevuto le delegazioni provenienti da tutto il mondo che è venuto a partecipare per la prima volta a Lima, in un Congresso dell'Internazionale socialista. Basandosi su questo, i detenuti a piedi Lurigancho, El Fronton e Santa Barbara ha preso ostaggi, sequestrati la loro bandiera e ha annunciato la sua decisione di non dare, fino al raggiungimento della piena soddisfazione dei loro crediti. A quattro ore prima di prendere l'ostaggio, il presidente Garcia ha chiesto una riunione del Consiglio dei ministri nel palazzo del governo, cui hanno partecipato i capi delle istituzioni militari. Hanno preso la decisione di mano il controllo del Comando congiunto nel penale cercando di stabilire la pace nel più breve tempo possibile. Nel carcere femminile della Guardia repubblicana ha riacquistato il controllo della prigione rapidamente. Demolito un muro e sparato gas lacrimogeni e paralizzante. In due ore gli ostaggi sono stati liberati due morti interno. Nel frattempo, a El Fronton, Vice Ministro degli Interni Agustin Mantilla ha annunciato che l'isola era sotto il controllo del Comando congiunto, dicendo che egli era stato dichiarato un ristretto ambito militare. Il direttore del carcere, il giudice e il suo procuratore, infine lasciato seduta di protesta per la presenza dei marines, che ha rifiutato il permesso di operare all'interno del carcere, affermando che essi erano responsabili per i risultati di questo intervento. Quindi, la marina ha attaccato militarmente Blue Padiglione con le armi di guerra e poi con l'aiuto di un elicottero riversato in giù i muri. Uccisi 3 membri delle forze armate, uno dei 135 ostaggi e prigionieri. Un Lurigancho Llapan Atic squadra sono arrivati sul posto della Guardia repubblicana che esplosivi attorno alla parete esterna del Padiglione industriale dove escursionisti aveva l'ostaggio. A tre ore. dopo l'attacco con armi e granate, rinuncia escursionisti. Ore più tardi il 124 escursionisti che ha occupato l'edificio sono stati uccisi, sono stati uccisi, uno per uno, un colpo al collo. La nazionale e internazionale indignazione contro questo crimine è stato più grande. Il defunto Presidente Garcia ha visitato la scena degli eventi e che si avvalgono della sua abituale eloquenza, che potrebbe essere paragonata solo a queste due possibilità, "o loro (gli autori), o vado io". Nei giorni o mesi è stato fatto nulla di significativo per determinare ciò che è accaduto e punire i responsabili. Solo un anno più tardi è stato quello di cominciare ad agire uno commissione d'inchiesta del Congresso e di essere responsabile nei confronti del presidente Senatore opposte Rolando Ames. La Commissione ha condotto un ampio, rigoroso e rigoroso processo di indagare ciò che è accaduto, che consente ad una ricostruzione di eventi davvero dettagliata e scrupolosa. La relazione, che Ames è stato in ultima serie di manovre di minoranza-APRA ha ritenuto che non vi è stata l'imprevedibilità nelle azioni del governo, così come la cattiva gestione in carceri, ha permesso l'allora ministro della Giustizia, Luis Gonzales Posada. E 'stato dimostrato che le informazioni fornite per il paese è stato per ingrandire e distorta dei fatti. Essi hanno inoltre dimostrato che le autorità di governo? Principalmente attraverso l'azione del vice ministro e il militare Mantilla, illegalmente limitato e impedito l'azione della magistratura e del pubblico ministero. Trovate anche che il governo ha dato gli ordini che ha comportato un ingiustificato numero di morti. Così, quando il Presidente ha chiesto Debele scontri più rapidamente e con urgenza, senza alcun motivo valido per agire con indebite fretta. È stato, inoltre, che la forza militare utilizzata in attacco alla mutineers è stato inutile e sproporzionato in relazione al pericolo esiste realmente. Solo nel caso di El Fronton detenuti aveva tre pistole fuoco, gli altri due non aveva la fedina penale loro. Invece di ridurre le forze responsabili per uso interno, fucili, mitragliatrici, lanciarazzi, bazooka, 81 mm di armi, esplosivi e di plastica dinamite. La relazione ha confermato che le forze responsabili di esecuzioni extragiudiziali effettuate dobbiamo. In Lurigancho è stato colpito con un colpo al collo di un numero maggiore di 90 nazionali e resi. Nel frontone, la Marina Militare ha volato Blue Padiglione sapendo che all'interno erano ancora vivi internamente. Un altro grave problema che contiene la relazione di Ames, che si è cercato di coprire la criminalità da parte delle forze azioni durante i disordini dobbiamo. Il presidente sapeva immediatamente García vittime, ma al momento di ordinare l'inchiesta di questi fatti, si è congratulato con il Comando congiunto delle forze armate, anche vietato l'ingresso dei giudici e dei civili, dicendo "limitato zone militari 'penale. La denuncia di ciò che è successo dopo gli eventi di cui il Presidente esclusivamente al caso di Lurigancho, pur essendo noti come gli eventi in altri procedimenti penali. Ames relazione allegata alla responsabilità del Presidente e del Consiglio dei ministri, i funzionari responsabili per le operazioni Debele, il personale militare e di polizia che hanno partecipato al loro interno, l'Attorney General Cesar Elejalde, le autorità della Penitenzieria Istituto Nazionale ( INPE) e il Vice Ministro degli Interni. La relazione ha proposto al Congresso costituzionale preliminare si applica ai ministri e Alan García, alla fine del suo mandato. Tuttavia l'impunità prevalso. La Suprema Corte ha sostenuto che, a causa degli eventi che si verificano all'interno di una ristretta zona militare, ha dovuto rinviare la causa e ha deciso di trasferire alla giurisdizione militare. Il caso di El Fronton è stato respinto con uno di questi tribunali, trovando alcuna responsabilità per quanto accaduto. Nel caso di responsabilità Lurigancho è stato trovato solo in due giovani ufficiali della Guardia repubblicana, per assolvere gli imputati. Non solo, ma il Senato sarebbe poi andalusia Rabanal generale José Portilla, capo militare responsabile della sommossa Debele Lurigancho andalusia più alto rango dei militari scala. Il circolo di impunità è chiusa nel novembre 1990, durante il regime di Fujimori, quando la Camera dei Rappresentanti con una maggioranza precaria formata da APRA Cambia la circolazione e ha 90 voti contro 80 e 75 in favore dei costituzionale accusa contro Alan Garcia. Nel corso della discussione è emerso che vi era un accordo politico per discolpare l'ex-presidente. Secondo fonti stampa, dal momento una delegazione guidata dalla APRA del suo segretario generale, Luis Alva Castro, è stato fino a 3 possibilità di Palazzo del governo e dopo la mezzanotte di incontrare Fujimori. Un silenzio Cayara Il 13 maggio 1988, un contingente di Sendero Luminoso ambushed un convoglio di 20 militari in Erusco, Cangallo provincia, Ayacucho. Sono stati uccisi in combattimento quattro passeggiate, un Esercito capitano e tre soldati. Il giorno dopo è entrato a far parte l'esercito Cayara, la città più vicina alla Erusco. Il militare ucciso la prima persona che ha trovato, quindi giunti alla chiesa parrocchiale, dove ha trovato cinque uomini che sono stati disarmati Tabladilla dove aveva tenuto una festa religiosa e fucilati sul posto. Poi la gente si riuniva nella piazza principale, in attesa del ritorno dal lavoro degli uomini in campo. Uomini e ragazzi sono stati separati dalle donne e dei bambini e in presenza di questi soldati uomini costretti a sdraiarsi e ucciso utilizzando baionette e strumenti per l'agricoltura. Il numero totale delle vittime è stato stabilito tra il 28 e 31 persone. Poi, i soldati sepolti i morti in un luogo vicino. Al Senato c'è stato un dibattito in cui si chiedeva la creazione di una Commissione d'inchiesta fatti. La maggior parte del governo inizialmente opposti a tale richiesta, ma il Congresso ha adottato definitivamente la pluripartitico iniziativa, assicurando la presidenza del senatore Carlos Enrique Melgar Aprista. La Commissione ha viaggiato per Cayara appena un mese dopo l'evento e durante i tre giorni del loro soggiorno in Ayacucho è stata dedicata principalmente a parlare con i comandanti militari, saltando comunicare direttamente con i testimoni. Melgar ha detto il senatore che non aveva intervistato i testimoni della macellazione, perché era "Chulilla di essi testimoni di andare in esecuzione." Egli ha anche detto: "(La Amnesty International) sono corrotti, perché sono morons e la diffusione in tutto il mondo che il Perù è un paese di genocidio e non è, questa è una farsa". Nel frattempo il procuratore Escobar Carlos Alberto, che, nonostante le difficoltà che lo Stato ha compiuto progressi significativi nelle indagini degli eventi, è stato costantemente perseguitati da parte delle forze armate, così come dal senatore Melgar. E 'stato finalmente rimosso dal caso, dai suoi superiori e persistenti minacce di morte prima che il punto è stato costretto a chiedere asilo all'estero. L'accusa contro il testimone è stato sistematico. Nove di loro sono stati uccisi. Quest'ultimo è stato l'infermiera Marta García Crisostomo, che è stata presa dalla sua casa nel settembre del 1989 da otto uomini incappucciati indossano uniformi esercito. La maggior parte della relazione della Commissione Melgar maggio 1989 ha concluso che "non vi era alcuna categoricamente l'abuso da parte dei militari in Cayara. Propone invece di avviare un'azione legale contro il ministero Escobar per aver "preso malato" di ricerca. Inoltre, la maggioranza ha espresso le congratulazioni per il suo comando politico? Ayacucho militare nel corso del 1988, "per un lavoro efficiente e il loro spirito combattivo nel compito di pacificazione della regione sotto la sua responsabilità, una missione che è riuscita a rispettare pienamente con le attività lecite fine della nazione . La relazione di minoranza Mohme Gustavo Javier Diez Canseco e ha concluso che il massacro è stato "senza dubbio" la responsabilità politica del comandante? Zona militare, l'esercito generale José Valdivia Dueñas e soldati che hanno perpetrato il massacro. La relazione rileva inoltre che "tutto ciò che ci porta a supporre che il volto pubblico di denuncia della macellazione, il Comando politico? Militare Ayacucho ha preso la decisione di fare sparire le prove." Alla fine di agosto 1989, sotto la pressione dell'opinione pubblica, la causa è stata riaperta con ordinanza l'ufficio della Procura della Repubblica. Nelle mani del procuratore della provincia Víctor Fajardo non hanno raggiunto alcun progresso nel gennaio 1990 e il caso è stato respinto. Nel novembre 1990 il Senato, nonostante la forte opposizione da parte di agenzie per i diritti umani, per un importo di Valdivia generale, il principale imputato in questo caso. L'emergere di paramilitari Uno dei più dannosi eredità di Alan García il regime è stato l'emergere di gruppi paramilitari nel paese, che aveva governo tolleranza. Anche se aveva qualche prova della loro esistenza, la loro prima azione significativa è stata il 28 luglio 1988 con l'assassinio di Manuel Febres, consulente del leader di Sendero Luminoso Osman Morote da un sedicente "Commando Rodrigo Franco". Il Commando Rodrigo Franco è stato il principale responsabile di questo nuovo tipo di violenza politica che ha portato a minacce di morte, attentati e omicidi mirati. Ci sono state anche altre bande di simile portata non locale "per annientare Escursionista" a Cusco "Chavín Comando" in Ancash, "Manuel Santana Chiri Comando" leggono "Comando Aia Lives". "Comando regionale di annientamento Manuel Cipriano" Trujillo: "Comando Pariona Žaga Braulio. "Punitive Peruano Platoon" e "Aguilas Negras" in Ayacucho. Uno dei crimini che scioccato l'opinione pubblica e da tutte le indicazioni che è stato commesso da gruppi paramilitari è stato il segretario generale della Federazione nazionale dei lavoratori delle miniere di carbone e acciaio Perù metallurgia, Saúl Cantoral. Un altro assassinio politico da attribuire alla Rodrigo Franco Comando, è stato il deputato della Sinistra unitaria, Eriberto Mio Arroyo. La gravità di questa nuova manifestazione di violenza politica è stato sempre, come pure le accuse di possibili collegamenti che potrebbero avere con lo Stato e il partito al governo, hanno generato notevole pressione dell'opinione pubblica per indagare e punire gli autori Questa organizzazione paramilitare. Creato una commissione d'inchiesta del Parlamento europeo, il cui lavoro è stato molto irregolare da parte di sabotare gli sforzi dal di dentro con i parlamentari che l'APRA nella maggioranza. Infine, l'abbandono della maggioranza parere ritardato la presentazione, i membri in minoranza Sotomarino, Espinoza e Piqueras, loro sanno, che ha sostenuto che "l'esistenza nel nostro paese di un organismo che sviluppa attività che coinvolgano dal suo sovversivo terrorista che ha rivendicato una serie di attentati come loro ". Che "ci sono molte prove che collegano l'organizzazione di libero passaggio delle persone in questione con le pubbliche autorità, compreso il Ministro degli Interni. Agustín Mantilla Max Campos, General Roca Fernando Reyes, il generale Raúl Gago Jarez e Generale (r) Edgar Luque Freyre. " La maggior parte relazione sarà presentata molti mesi più tardi e prevedibile, ignorato l'esistenza di gruppi paramilitari che cercano di distogliere l'attenzione da parte del pubblico con pesanti accuse nei confronti di altri parlamentari. Gli studenti non piace La logica paramilitari nel frattempo ha continuato costo vita, ora con il nuovo tipo di assoluto anonimato e non hanno la pretesa di fatto. Tra le più crudele di questa nuova forma di violenza nel paese, possiamo menzionare quelli commessi nei confronti di studenti universitari. Uno dei casi più gravi è stato quello di due studenti della Università Cattolica, Luis Alberto Alvarez e Jose Aguilar Abel Páez Malpartida, alterati i cui corpi furono trovati il 28 luglio 1989 in un campo vicino alla spiaggia di San Bartolo, 53 chilometri a sud di Lima. Il giorno dopo la sua scomparsa, la famiglia ha ricevuto una chiamata anonima che Luis Alberto Aguilar Alvarez è stato arrestato nella prima infanzia nel quartiere di San Martin de Porras. Un altro caso simile si è verificato il 12 aprile 1990, quando i corpi di Oswaldo Castillo de Haro 26 anni e Jorge Manuel Silva Seminario 25, entrambi studenti di medicina presso la Universidad Nacional Mayor de San Marcos, è stato trovato all'interno del canale l'irrigazione. a 32 km la strada Carabayllo? Canto in Hacienda Caballero, a nord-est di Lima. Era scomparso sei giorni prima, quando hanno lasciato le loro case, con l'obiettivo di affrontare il suo centro. Gli scontri senza feriti Un'altra forma di violazione dei diritti umani molto sul serio, è stato quello di finire i feriti dopo la lotta con i gruppi ribelli. L'indicazione principale di questo è venuto da militari segnalati, che si riflettono in questi scontri un numero molto elevato di morti e nessuno o pochi infortuni. Un caso significativo è stato il più eventi durante il confronto con un esercito di MRTA nella colonna di Los Molinos, in Junin, nelle prime ore del mattino del 28 aprile 1989, quando le truppe incontrate una colonna di MRTA che nasconde due autocarri, è andato a Concepción. L'esito finale del saldo è emerso come la morte dei 62 occupanti del camion e di sei membri delle forze armate. Nessuno è stato ferito o catturato. Tra le vittime erano anziani, donne e bambini. La scena e congratularmi con i responsabili per il funzionamento del presidente viaggiato Garcia che camminava tra i corpi, accompagnata da ministro della Difesa Enrique Lopez Albujar (poi ucciso dalla vile MRTA) e il capo del Comando congiunto, il generale Artemio Vargas Palomino. Finale di perdite e Tunel Il 9 luglio, almeno venti giorni dalla data di trasferimento al nuovo governo. Victor Polay, "Comandante Rolando" MRTA e 47 militanti sono riusciti a sfuggire al carcere di "massima sicurezza" Miguel Castro Castro attraverso un tunnel costruito 330 metri dal carcere. L'edificio aveva l'acqua e fognature collegamenti, impianti di illuminazione e di una bocca a condizione che il lavoro operativo. Una conferenza per l'accuratezza del tunnel, la polizia ha visto la partecipazione di personale altamente qualificato. Al di là della legge stessa, gli effetti ottenuti con il MRTA, a livello nazionale e internazionale, è stata una dura sfida non solo per la sovversione della strategia del governo, ma anche la capacità operativa e di applicazione della legge penale. Inoltre, essendo la fine del governo di Alan García, ha un'aura di fallimento contro l'insurrezione. Così, i vari gruppi politici nel paese d'accordo che il governo ei ministri degli Interni e Giustizia, come quelli responsabili per la perdita di scandalo. Ma la questione ha detto che non aveva alcun obbligo morale di dimettersi. "Ho deciso di rassegnare le dimissioni?" Said Mantilla, il ministro degli Interni. Non credo che in mezzo a questa guerra, come ci sono oggi si può parlare di responsabilità politica per un atto che, se vi è responsabile sarà punito ...". Nonostante la crescente indignazione, ancora il presidente Alan García Pérez, ha ribadito il proprio sostegno ai suoi partner. Barbarie e fallimento. Una rassegna completa di ciò che è accaduto in questi cinque anni, i diritti umani, ci dice che l'arresto? Forzate scomparsa è diventato un sovvertimento sistematico della strategia, mettendo il nostro paese dal 1987, come il luogo di mondo in cui ogni anno ci sono stati tanti casi di questo tipo. Nel frattempo la sinistra extragiudiziali di emergenza zone sotto il controllo dei militari e ha cominciato a ripetere le stesse, in modo più sistematico nel resto del paese. Gruppi paramilitari che è emersa anche come prova, sono stati collegati ai settori del Partito Aprista e membri delle forze di sicurezza. Peggio rispetto a tutte queste situazioni che hanno agito con la sua impunità promotori è stata l'unica risposta. Ciò ha contribuito non solo il potere esecutivo, ma anche il potere giudiziario e legislativo. Questo è ancora più evidente quando i casi arbitraria e coinvolte nella loro esecuzione ai membri delle Forze Armate. Durante questi cinque anni, l'azione contro il paese da gruppi ribelli, l'aumento di intensità. Diffuso in altre parti del territorio e utilizzate tutte le forme di violenza, in particolare quelli che per la loro crudeltà o impatto politico potrebbe provocare una reazione indiscriminata repressione contro il popolo. La strategia di sovversione che affronta il problema era, alla luce dei risultati, chiaramente inefficace e persino controproducente. Il rimedio permanente per la violazione dei diritti umani e l'impunità è stato uno dei principali ingredienti che spiegano il fallimento. Il costo è stato in Perù, troppo alto. Il numero di decessi per motivi direttamente legati alla violenza politica nel 1990 è venuto a circa venti mila. Il costo economico della violenza e il fallimento dello sforzo per fermarlo, è stato prudenzialmente stimato per il decennio in venti un miliardo di dollari, pari al totale del debito estero del paese. Forse le prestazioni di Alan García in questo campo può essere sintetizzato in una frase: "Ha fatto quello che ha detto che non era intenzione di fare, perché in prima ho pensato che se non andava, alla fine, e ha fallito." * Questo testo si basa principalmente sul capitolo II "... e combattuta con la barbarie barbarie" La possibilità di perdere il libro, pubblicato nel 1990 dalla IDL. . IN MEMORIA DI STUDENTI DEE NAZIONALE UNIVERSITÀ DI ISTRUZIONE "Enrique Guzmán y Valle" La cantuta DALLA MORTE DI STUDENTI E INSEGNANTI UCCISO DA genocidio prigionieri di coscienza da parte di coloro che sono ancora in PRESENTE MASMORRAS, ancora in carcere.
I'M NO TERRORISTICI
Oggi silenziosa poeti presso la tomba del cantuta andato prima che la rugiada della notte oscura al vortice di malinconia vestito alla penombra di codardia. Ecco lo studente poveri, emarginati, ribelle e gara. Qui ci sono gli emarginati provinciali e gli esclusi pronta a reclamare la loro vita rendendo questo grido nel cielo Io non sono un terrorista, io sono del cantuta Io non sono un terrorista, anti-soia Io non sono un terrorista, io sono un guerriero società. Qui è la mia voce morti che lapidi dei cimiteri e croci scolpite provengono dalle tombe di massa in terra arida che accusano il vile e codardo assassino che si nasconde nel buio delle ombre della menzogna e codardia ed è protetto sotto le ascelle la grande genocidio paffuto ginocchia per chiedere l'immunità nero con la sua schiuma plañidera salvato per garantire una condanna Oggi silenziosa poeti il fiore incandescente presso la tomba di piangere giustizia un giorno ci sarà l'equità, non vi è libertà e assassini pagare i loro genocidio e poeti come me con le lacrime in stretta dolce giglio Firefly sarà accanto alla mia azienda vendetta tua morte giullare di canto in questa canzone. Maggio uccidere tutti i fiori Cantuta meno.

Ruta de Sabiduria... Gesù Era lì